Regolazioni di accessibilità

Sabato, 01 Luglio 2017 11:24

FIRMATO IL DISCIPLINARE PER LA COSTRUZIONE DELL’IMPIANTO PER IL RIUSO E L’AFFINAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DI CASTELLANETA

È stato sottoscritto venerdì 30 giugno 2017, dall'assessore ai Lavori Pubblici della Regione Puglia, Giovanni Giannini e dal sindaco di Castellaneta, Giovanni Gugliotti, il disciplinare per la costruzione dell'impianto per il riuso e l'affinamento delle acque reflue, presso il depuratore di Castellaneta. Con una spesa di 1,9 milioni di euro, interamente finanziata dalla Regione, tramite i fondi del PO Fesr 2014-2020, si attua un intervento prezioso in una fase di crisi idrica e ambientale, fornendo alle forze produttive e agricole strumenti per migliorare il proprio ambiente di vita e di lavoro, risparmiando preziose risorse idriche, quando il pericolo siccità è dietro l'angolo.

Il progetto prevede il riutilizzo dei reflui affinati in tabella DM 185/2003 per usi agricoli e industriali. In Regione sono arrivate 74 manifestazioni di interesse da parte di comuni ed enti: 52 sono state ammesse con riserva, 12 sono stati finanziati, tra cui l'impianto di Castellaneta.

Con questo investimento - ha dichiarato il sindaco Gugliotti - otterremo molteplici vantaggi: da un lato riduciamo l'utilizzo delle falde acquifere e dall'altro consentiamo alle nostre aziende agricole, che utilizzeranno le acque depurate, notevoli risparmi sulla bolletta idrica. Ma soprattutto, metteremo in funzione il depuratore realizzato nei primi anni 2000 e mai entrato in funzione, trasformandolo da una "cattedrale nel deserto" ad un moderno impianto, con un approccio ecologico integrato, al servizio delle aziende agricole locali, a cui dobbiamo dedicare le attenzioni necessarie a rilanciare il settore, punto di partenza della nostra economia.

Letto 1626 volte
Torna all'inizio del contenuto